Soluzioni a seguito di un'autorizzazione eVisitor o eTA rifiutata

Ha ricevuto una risposta negativa alla sua domanda eVisitor o eTA? Scopri le possibili ragioni di questo rifiuto e le soluzioni alternative a tua disposizione per avere tutte le possibilità di completare con successo il tuo viaggio.

Pochi minuti o poche ore dopo aver inviato la sua domanda per un eVisitor o eTA per l'Australia, ha ricevuto un'e-mail che la informa che è stata rifiutata. Purtroppo il messaggio ricevuto non dà nessuna spiegazione sui motivi di questo rifiuto e ancor meno sui possibili passi da fare per andare in Australia senza questo eVisitor o eTA. Scoprite qui la risposta a queste domande con alcune spiegazioni e consigli dettagliati.

 

I diversi motivi di rifiuto dell'autorizzazione eVisitor o eTA :

Una volta completato e convalidato il modulo di domanda online eVisitor o eTA, le autorità australiane per l'immigrazione esamineranno i dati e prenderanno una decisione sulla concessione o meno del permesso di soggiorno. Nel caso in cui il vostro permesso sia stato rifiutato, ci possono essere diverse ragioni, come

  • Durata non autorizzata del viaggio: Ricorda che l'autorizzazione elettronica eVisitor o eTA è solo per soggiorni in Australia di meno di 90 giorni. Se ha fatto domanda per un soggiorno più lungo, è normale che le sia stato rifiutato. In questo caso, è necessario richiedere un visto regolare. Questo vale anche per gli studenti.
  • Se è portatore di alcune malattie come la tubercolosi o altri virus contagiosi, non potrà ottenere il suo eVisitor o eTA.
  • Le persone con una condanna penale con un periodo di incarcerazione superiore a 12 mesi, scontato o meno, non saranno ammesse in Australia.
  • Infine, se hai intenzione di lavorare in Australia durante il tuo soggiorno, la tua domanda per un eVisitor o un eTA non può essere accettata. Infatti, questo visto elettronico non permette di lavorare in Australia. Tuttavia, rimane valida per i viaggi d'affari organizzati dalla sua azienda, previa giustificazione.

 

Cosa fare quando un eVisitor o un eTA viene rifiutato?

Tutti i motivi di rifiuto menzionati sopra non le permetteranno di ottenere un'autorizzazione eVisitor o eTA, non importa quante volte lo chieda. Ma in alcuni casi, come i soggiorni più lunghi di 3 mesi o la possibilità di lavorare lì, si può ancora mantenere il viaggio richiedendo un visto tradizionale. Per fare questo, vai all'ambasciata australiana nel tuo paese di residenza per ritirare un dossier che devi completare e restituire con tutti i documenti giustificativi. Questo processo richiede più tempo dell'applicazione eVisitor o eTA e deve essere fatto in anticipo.

Se ha semplicemente commesso un errore nella sua domanda eVisitor o eTA, non potrà modificare il suo file, ma avrà la possibilità di ripresentare la domanda dopo 10 giorni pagando nuovamente la tassa d'iscrizione.

 

Come posso richiedere un nuovo eVisitor o eTA se il primo viene rifiutato?

Come abbiamo appena visto, è perfettamente possibile richiedere nuovamente un eVisitor o un eTA online se la prima domanda è stata rifiutata. Tuttavia, bisogna aspettare almeno 10 giorni dopo il rifiuto ed essere sicuri che il rifiuto sia stato dovuto ad un errore.

Se avete risposto correttamente e onestamente al questionario quando avete fatto la prima domanda, non ha senso rifare la domanda se vi viene rifiutata, perché le autorità vi daranno ovviamente la stessa risposta e voi avrete passato tutta questa fatica per niente.

Allo stesso modo, è inutile e anche molto rischioso cercare di cambiare alcune delle risposte in un modo che va contro la verità solo per far accettare la nuova domanda. Questo perché ogni domanda eVisitor o eTA è inviata a dipartimenti specializzati in Australia i cui funzionari effettuano la verifica. Così, e ancora di più quando si tratta di una nuova domanda dopo un rifiuto, le informazioni fornite nel modulo possono essere verificate da questi agenti che hanno gli strumenti e i contatti necessari per trovare la verità. Mentire in questo modo potrebbe anche toglierti la possibilità di viaggiare in Australia, rendendoti ineleggibile sia per l'eVisitor o eTA che per il visto.

Naturalmente, se il tuo rifiuto è stato semplicemente un errore, puoi semplicemente ricominciare il processo online e rispondere a tutte le domande onestamente.

 

Un rifiuto di eVisitor o eTA significa che altri permessi di soggiorno in Australia saranno rifiutati?

È anche discutibile se una risposta negativa a un permesso di soggiorno eVisitor o eTA porti automaticamente al rifiuto di altri tipi di autorizzazione di viaggio. Questo naturalmente non è sempre il caso.

Se il suo eVisitor o eTA è stato rifiutato a causa di un'incompatibilità della sua domanda con i requisiti, come un paese di residenza che non fa parte dello schema, una durata del soggiorno troppo lunga, uno scopo specifico del viaggio come lavoro o studio, o un tipo di passaporto non idoneo, allora ha tutte le possibilità di ottenere un visto tradizionale.

Tuttavia, se questo rifiuto si basa su qualsiasi altra delle risposte al questionario, come ad esempio un paese in cui avete viaggiato di recente, il fatto che siete stati accusati di un grave reato o crimine, o certe malattie mentali o contagiose, c'è una buona probabilità che la vostra domanda di visto venga rifiutata anche per gli stessi motivi.

Sfortunatamente, non avrete modo di sapere quale voce del modulo ha causato il rifiuto d'ingresso da parte delle autorità australiane e starà a voi indagare sulle ragioni più probabili di ciò e se potete seguire un'altra procedura.

Sito non affiliato al governo australiano, possibilità di svolgere le proprie pratiche senza spese supplementare nel sito ufficiale.